Tempi di invio della fattura elettronica
16162
single,single-post,postid-16162,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.7,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
 

Tempi di invio della fattura elettronica

fattura elettronica

22 gen Tempi di invio della fattura elettronica

Sicuramente fino al 30 giugno 2019 (30 settembre per i contribuenti mensili) è possibile spedire al SdI fatture elettroniche entro il termine di liquidazione dell’IVA. Per cui è certamente possibile oggi spedire una fattura con date antecedenti. Per chiarire con un esempio, la fattura elettronica datata 2 gennaio 2019 può essere spedita senza sanzioni entro il 16 febbraio 2019 se contribuente mensile o addirittura entro il 16 maggio 2019 se contribuente trimestrale. Se è vero che questa temporanea dilazione ha dato la possibilità di organizzare meglio i processi aziendali, bisogna porre attenzione però anche al fatto che il cliente che attende la fattura elettronica, se non la riceve entro 4 mesi dall’effettuazione dell’operazione, sarà tenuto ad emettere la cosiddetta “Autofattura denuncia” ai sensi dell’articolo 6, comma 8, D.Lgs. 471/1997, versare l’IVA e, verosimilmente, richiederla al fornitore che non ha emesso la fattura, nel caso in cui avesse pagato anticipatamente.

Utilizziamo quindi i maggiori termini di invio concessi dalla normativa temporanea, anche se è meglio non eccedere nel ritardo. Sicuramente anche dopo il primo luglio 2019 sarà possibile inviare fatture elettroniche successive alla data di effettuazione delle operazioni, ma per conoscere le modalità pratiche di compilazione della fattura è necessario attendere la pubblicazione delle nuove specifiche tecniche che dovranno essere aggiornate in virtù delle modifiche introdotte dal c.d. Decreto fiscale (DL 119/2018 convertito con legge n.136 del 17/12/2018).

Admin
maurizio@mainfo.it
No Comments

Post A Comment